Franco Nero e tanta Italia al 39° Moscow International film Festival che si tiene dal 22 al 29 giugno, fra i giurati anche la nostra Ornella Muti e molti film tricolore, per un festival di grande rilievo.

Franco Nero ha ricevuto il premio del 39 ° Moscow International Film Festival (MIFF) per il suo contributo al cinema mondiale direttamente dalle mani del regista russo Nikita Mikhalkov. Un valore inestimabile per un attore  che è stato uno dei motori della cinematografia italiana e dello spettacolo internazionale. Lo ricordiamo infatti nell’indimenticabile kolossal del 1965 nei panni di Abele, fino a conquistare il David di Donatello per la sua recitazione ne Il giorno della civetta. Decadi che hanno portato Franco Nero a diventare simbolo di versatilità e professionalità, che annoverano pellicole come Il giovane Toscanini, Fratelli e Sorelle e Diceria dell’untore.

moscowfestival

Franco Nero premiato al 39° Festival di Mosca per Django | Il ringraziamento dell’attore

Durante la premiazione al 39° Festival di Mosca, Franco Nero ha voluto richiamare alla memoria il suo primo incontro con la capitale russa, avvenuto oltre 40 anni fa. Fu la pellicola di Damiano Damiani a portarlo sulla scena internazionale ed a permettergli di conquistare un nuovo riconoscimento.

“La prima volta che ho visitato Mosca nel 1971,  ero con  il film in concorso al Moscow Film Festival di Damiano Damiani, ‘Confessione di un commissario di polizia al procuratore della repubblica’ dove ero uno dei protagonisti, Il film ha vinto il premio principale del MIFF. Quando mi chiedono che cosa significa per me un film, io dico che un film per me è una  grande città, dove persone di diverse nazioni con diversi colori della pelle realizzano i loro sogni di pellicola. Il film esisterà finché le persone continueranno a sognare. Cinema significa libertà, perché in quei paesi in cui non c’è libertà, non c’è nessun film.”

django

Franco Nero premiato al 39° Festival di Mosca per Django | La partnership con la Russia

Durante la sua carriera lunga e produttiva Franco Nero ha partecipato alla realizzazione di quattro film girati in Russia, tra cui Messico in Fiamme  e I dieci giorni che sconvolsero il mondodi  Sergei Bondarchuk, così come Gold con Aleksandrom Abdulovym. . Inoltre, ha recentemente partecipato al  Silent Life  di Vladislav Kozlov dedicato alla vita di  Rudolph Valentino, che verrà presentato al Festival il 23 giugno nel programma “trace russa”.

Franco Nero premiato al 39° Festival di Mosca per Django | Ornella Muti in giuria

Oltre al film con Franco Nero, il 39° Moscow International Film Festival quest’anno presenterà 13 film, la giuria è presieduta dal regista e produttore Reza Mirkarimi (Iran), che comprendeva Jörn Johan Donner (Finlandia), Albert Serra (Spagna), Alexander Adabashyan (Russia) e Brigitta Manthey (Germania) e la nostra Ornella Muti (Italia).

ornellamuti1
Nikita Mikhalkov e Ornella Muti al 39°MIFF

Il festival russo si arricchisce inoltre di altre eccellenze italiane, considerate pilastri della nostra cinematografia al pari di Franco Nero. Tra i film italiani presentati al MIFF nella categoria Masters  troviamo infatti Michele Placido con 7 minuti e Gianni Amelio con La Tenerezza.

Il portale ufficiale del festival di Mosca offre ulteriori informazioni e curiosità a 360°.

Ringraziamo la nostra corrispondente Фаина Фардо per il contributo da Mosca.

 


Commenta su Facebook!

robertoleofrigio

View all posts
Inline
Inline

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi