“Non usare il condizionatore!”: pazzesco, ecco cosa succede al nostro corpo

Con l’arrivo della stagione estiva il condizionatore spesso è l’unico rimedio per riuscire a sopportare le alte temperature.

Se non viene usata in maniera corretta, il condizionatore nasconde qualche problema per la nostra salute. Ogni anno arriva il caldo e le nostre giornate si fanno afose. Con l’utilizzo sbagliato dell’aria condizionata, rischiamo di compromettere la nostra salute. Ecco quindi alcuni suggerimenti per non compromettere il nostro benessere.

Come utilizzarla senza subire danni alla salute?

  • Abbassa la temperatura di solamente 5 o 6 gradi rispetto quella esterna. Scendere al di sotto di questa soglia può provocare malattie! Come sinusiti, cefalee bronchite, raffreddore, dolori articolari e muscolari;
  • Non utilizzare l’aria condizionata quando si è troppo accaldati e sudati. Tornare a casa dopo una giornata in spiaggia, o dopo una corsa, e trovare una temperatura troppo bassa potrà essere piacevole, ma non è per niente salutare. Particolare attenzione deve essere data nei confronti di anziani e bambini. I primi, di certo, traggono beneficio dal condizionatore! Però, se troppo forte, potrebbe ridurre lo stimolo della sete andando incontro alla disidratazione. Per i bambini, invece, l’aria troppo fredda non fa assolutamente bene! Soprattutto quando sono accaldati o sudati!
  • Copri le parti del corpo più delicate come il collo, le spalle e la schiena. Per i più predisposti ai colpi di freddo, è sempre bene ricordare di vestirsi adeguatamente, specie se il periodo di permanenza negli ambienti climatizzati non è di breve durata.
  • Non esporti al getto d’aria e posiziona i bocchettoni dell’aria verso il soffitto: l’aria fresca tenderà comunque a scendere verso il basso;
  • Evita di tenere l’aria condizionata accesa tutta la notte: piuttosto utilizza la funzione timer per fare in modo che il climatizzatore si spenga automaticamente;
  • Pulisci periodicamente i filtri del tuo condizionatore: con l’utilizzo prolungato del climatizzatore, acari e polveri potrebbero accumularsi e mettere in circolo particelle e batteri dannosi per la salute. Per questo è bene procedere a una pulizia periodica, in particolare prima della stagione estiva.

E il ventilatore? 

Spesso è sconsigliato, ma può invece rivelarsi utile in assenza del condizionatore! Vediamo insieme qualche piccolo accorgimento:

  • Non puntare il ventilatore direttamente sopra il corpo, rivolgendolo preferibilmente verso il soffitto;
  • Utilizza la modalità “rotazione”, in modo che il getto non rimanga fisso. Ciò permette all’aria di girare nella stanza;
  • Imposta il timer in modo da tenerlo acceso solo il tempo necessario a prendere sonno.

Con questa semplice guida avete scoperto come rimanere freschi mettendo al primo posto la vostra salute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *