Perché la Postepay non funziona durante la notte? La risposta sorprende tutti

Forse non tutti gli utilizzatori di PostePay sanno che la carta non funziona di notte. Ma qual è il motivo? Succede quando si provano a fare delle operazioni generali come, per esempio, visualizzare il saldo, controllare i movimenti e le transazioni oppure, addirittura, provare a fare un pagamento e vedersi rifiutata l’operazione con l’antipatico messaggio: “La transazione non è andata a buon fine”.

Al cliente viene subito in mente che ci possano essere problemi di connessione. Quando magari la linea di Internet è un po’ traballante e il segnale arriva lento e debole. Alcuni, invece, pensano sia un problema dovuto alla connettività della propria carta di debito, magari scaduta, danneggiata o in qualche modo rovinata. Malediciamo noi stessi, la carta, la connessione e anche il sito di Poste Italiane.

Invece no! Il problema non è della rete né tantomeno della carta PostePay. Il problema principale è del sito di Poste Italiane, il quale durante la notte sospende le normali procedure di pagamento, verifica, controllo e trasferimento denaro dei possessori della carta. Il servizio PostePay, in pratica, non è disponibile 24 ore su 24. Possibile? Sì, vediamo insieme quali sono i motivi di questa interruzione notturna di servizio.

Perché la PostePay non funziona durante la notte?

Sapere che la PostePay non funziona durante la notte toglie i pensieri dalla testa di qualcuno che, senza sapere dell’interruzione di servizio, malediceva il mondo intero. Principalmente gli orari di non funzionamento toccano la fascia che va dalle 2.00 di notte alle 4.00 di mattina. Nel prospetto informativo che hai firmato prima di ottenere la carta sono evidenziate tutte le voci di sospensioni.

postepay

Pertanto, ti consigliamo di dare un’occhiata ai documenti così da avere una visione completa degli orari in modo che se hai qualche operazione notturna da fare potrai anticiparla o essere consapevole di doverla posticipare. In ogni caso, al di là della scritta: “La transazione non è andata a buon fine” dovrebbe apparirti anche la scritta: “Servizio temporaneamente non disponibile” e ancora: “Per motivi tecnici l’operazione non può essere momentaneamente eseguita”.

Esempi di orari di sospensione della PostePay

La fascia principale, quella che causa più rallentamenti, operazioni mancate o problemi tecnici è quella notturna dalle 2.00 alle 4.00. Entro questa fascia, per esempio, non si possono ricevere le notifiche di avvenuta ricarica, pagamento, prelievo e superamento platfond (soglia massima di spesa) se eseguiamo l’operazione il martedì, considerato dal documento come il secondo giorno lavorativo della settimana. Per tutti gli altri giorni lo stesso servizio non funzionerà solo dalle 2.00 alle 2.10 di notte.

La richiesta del saldo e la verifica degli ultimi movimenti e transazioni fatte non sono visibili nella stessa fascia oraria sempre il martedì. Per tutti gli altri giorni, invece, come per le notifiche non funzionerà il servizio per 10 minuti dalle 2.00 in poi. Quindi se hai dei pagamenti o altre operazioni da fare la notte intorno alle 2.00 dovrai attendere il tempo prestabilito di manutenzione.

Quell’orario è stato adibito dal sito di Poste Italiane alla manutenzione dei piccoli bug o delle problematiche che ci possono essere nel sito, in base alla funzionalità collegata alla PostePay.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *