Lasciati andare: oggi a Milano la conferenza stampa del nuovo film di Francesco Amato con protagonisti Toni Servillo e Verónica Echegui. Dal 13 Aprile 2017 al cinema! 

coverlg_home-1

Questa mattina all’Anteo Spazio Cinema di Milano si è tenuta la proiezione e la conferenza stampa di Lasciati andare, il terzo lungometraggio di Francesco Amato che promette grande successo. All’incontro era presente il regista con lo sceneggiatore e inoltre la maggior parte del cast. Non poteva mancare l’acclamato Toni Servillo, con la protagonista femminile del film Verónica Echegui e inoltre la grande attrice Carla Signoris.

Nella nuova commedia italiana Lasciati andare, nei cinema dal 13 Aprile 2017, vedremo anche attori quali Luca Marinelli nei panni di un delinquente e Giacomo Poretti in quelli dell’ingegnere Biraghi. Non sono mancate le domande alla conferenza stampa di oggi, che ha come mood una leggerezza sia da parte dei giornalisti che del cast. Di seguito le interviste agli attori e al regista Francesco Amato. Successivamente il video della conferenza e la sinossi del film.

lasciati-andare

Partiamo dal nome: cosa bisogna fare per lasciarsi andare?

Francesco Amato: L’idea è nata proprio perché bisogna lasciarsi andare. Stavo vivendo un momento piuttosto difficile e l’autoironia è stata la risposta per un periodo così delicato. Il tutto è nato perché ho sentito l’esigenza di vivere la vita con più leggerezza. Non bisogna prendere le difficoltà troppo sul serio.

Toni Servillo: Quando ho letto la sceneggiatura i personaggi protagonisti (Elia e Claudia) mi hanno colpito subito. L’elemento era sopravvivere e vivere al meglio esercitando involontariamente la propria professione. Sono varie le situazioni proposte dal film e tutte spingono al lasciarsi andare.

Toni Servillo, questa è la sua prima commedia, cosa prova?

Toni Servillo: Nonostante in teatro già io lavori per commedie, desideravo da tempo poter recitare in un film del genere e sono soddisfatto. Questo arricchisce la propria conoscenza ed esperienza. Inoltre il copione era fantastico.

“Lasciati_andare”__il_nuovo_film_di_Francesco_Amato_1_mid

Francesco Amato, come ci si sente ad avere Servillo al proprio terzo film?

Francesco AmatoBe’, ci sono volute settimane per prepararmi al nostro incontro (risate n.d.r). Dirigere gli attori per me è formidabile e dirigere attori a tutto tondo come Toni è soddisfacente e magnifico. 

Lasciamo parlare un po’ le donne di questo film, com’è stato lavorarci?

Carla SignorisCome è già stato detto il copione era straordinario. E’ raro leggere una sceneggiatura già pronta e non vedere l’ora di recitarla. Un personaggio diretto: già lo ami perché è scritto bene.

Verónica EcheguiNella vita si cambia e per me si cambia davvero. Bisogna metterci energia: lavora muovi il cu*o. Il film è fantastico e lavorare con Servillo mi ha aiutato tanto. Un giorno ero molto nervosa e ho persino vomitato (risate n.d.r), Toni mi ha incoraggiato e mi è stato vicino. Ora sono ancora più innamorata di Toni, o forse di Elia! 

Toni Servillo:Verónica è ancora nel personaggio! (risate n.d.r)

Carla Signoris: E’ sorprendete vedere come ci sia un’aria di leggerezza nelle conferenze ed eventi dedicati a “Lasciati andare”, lo percepiamo noi, ma speriamo anche voi. E’ tutto magico e reale. 

schermata-2017-03-17-alle-21-05-26

E’ stato impegnativo lavorare al film? Come si è svolto il tutto?

Francesco Amato: Girare nei ghetti di Roma non è sicuramente facile, ma bisogna dire che ci sono molte ispirazioni. Anche per quanto riguarda il discorso della religione e del rabbino. Inoltre molti cambiamenti sono venuti work in progress! Una delle scene che preferisco è sicuramente quella in cui Elia è con il paziente che è un calciatore gay sulla sedia da psicanalista. 

Carla SignorisInoltre la barba: era molto da Freud su Servillo!

Il cast è stato disponibile nell’accogliere domande e si è instaurata da subito un’atmosfera piacevole. Nonostante si abbia provato a chiedere a Toni Servillo qualche news riguardante la sua prossima interpretazione nei panni di Silvio Berlusconi, la domanda non ha ricevuto risposta. D’altro canto è giusto dedicare lo spazio della conferenza stampa per il film Lasciati andare che potrebbe prossimamente entrare nel cuore degli italiani. Di seguito la sinossi del film.

Commenta su Facebook!

Michael Camisa

Il mio nome è Michael e ho 20 anni. Studio all'Accademia di Belle Arti di Brera a Milano. Il cinema e l'Arte sono le mie grandi passioni. Perennemente in fissa con tutto ciò che c'entra con il Surrealismo e Halloween.

View all posts

Add comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RSS I Film in uscita