Home » Movie » Festival di Venezia 2017: Alberto Barbera in esclusiva sul concorso e l’assenza di Blade Runner 2049

Alberto Barbera, direttore artistico della Mostra d’arte cinematografica di Venezia, ci ha concesso un’intervista esclusiva in occasione delle ultime Giornate del Cinema Lucano. Ecco cosa ci ha dichiarato su concorso e grandi esclusi!

Il direttore della Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia Alberto Barbera ci ha rilasciato un’intervista esclusiva in occasione delle ultime Giornate del Cinema Lucano sul programma del concorso Venezia 74 e sui grandi assenti alla kermesse al Lido. Uno dei nomi più caldi era quello di Blade Runner 2049 diretto da Denise Villeneuve, ma la Sony ha detto un  no categorico che ha resistito anche ad un lungo corteggiamento del direttore di Venezia. Una chiacchierata sui grandi nomi come Xavier Dolan, ma anche sugli attesi ritorni di Guillermo Del Toro e George Clooney. Manca poco al Festival di Venezia 2017 e siamo sicuri sarà un grande programma fatto soprattutto di grande cinema con interpreti straordinari. Ecco la nostra intervista esclusiva ad Alberto Barbera.

Con il direttore del Festival di Venezia Alberto Barbera, un grande Festival ne viene a trovare un altro?

“Un Festival che è cresciuto tanto nel corso degli anni, da tempo Nicola mi invita e quest’anno finalmente ce l’ho fatta nonostante siamo in un periodo per me complicato. Si sta organizzando il Festival di Venezia, ma ora è un momento anche di relax qui con tanti amici, ospiti e persone che amano il cinema”.

Un periodo molto pieno perché a Roma c’è stata la presentazione della lineup del Festival di  Venezia, molto apprezzata dai critici e dal pubblico. C’è però qualcosa che avrebbe voluto vedere e le è sfuggito? Io penso ad esempio a Blade Runner 2049…

“Blade Runner 2049 è un film che la Sony ha deciso di escludere da tutti i festival per evitare gli spoiler. È un film attesissimo, lo avremmo voluto vedere e portare a Venezia e ci abbiamo provato fino alla fine davvero anche con il regista ma ha prevalso la preoccupazione del produttore di non svelare le varie situazioni che il film contiene prima dell’impatto in sala con il grande pubblico”.

L’anno scorso molti film che sono passati al Festival di Venezia hanno ottenuto dei riconoscimenti, penso soprattutto a La La Land semplicemente meraviglioso. Quest’anno c’è il grande film che vedremo anche nella Notte degli Oscar?

“Credo ci saranno 3-4 film del Festival di Venezia che potranno aspirare con buone possibilità alla corsa per gli Oscar, a cominciare dal film di apertura di Alexander Payne che ne ha già vinto uno e quindi è candidato naturale. Poi c’è il film di Guillermo Del Toro, sicuramente il più bello dei suoi ultimi 10 anni, c’è il film di George Clooney, “Three Billboards Outside Ebbing, Missouri” firmato da Martin McDonagh un grande regista di origine belga ma che ha lavorato con grande cast americano. Anche quest’ultimo è destinato a partecipare a questa notte che appassiona tutto il mondo”.

Poi c’è anche Mother di Darren Aronofsky al Festival di Venezia con la grande Jennifer Lawrence…

“Scusate ho dimenticato un film attesissimo e un candidato ideale che Aronofsky con un cast strepitoso che comprende Jennifer Lawrence e Javier Bardem. Lui è un habitué di Venezia, ha aperto la rassegna con Il Cigno Nero e ha vinto il Leone d’Oro per Wrestler. C’era reticenza della Paramount per il fatto degli spoiler ma alla fine abbiamo convinto tutti”.

Chiudiamo con una domanda, ma quando rivedremo al Festival di Venezia Xavier Dolan magari per vincere un Leone d’Oro? Sembrava fosse l’anno buono per lui…

“Il film non è pronto, è una ragione semplice altrimenti ci sarebbe stato sicuramente in concorso. Lui è stato in passato prima di Cannes nel 2013 con Tom à la ferme non vinse nulla ma fu in concorso. Abbiamo sempre la speranza di riportarlo al Festival di  Venezia ogni anno perché è un grandissimo artista”.

Commenta su Facebook!

Thomas Cardinali

Giornalista pubblicista appassionato di cinema, serie tv e sport. Dopo aver gestito un blog e aver collaborato con testate nazionali (Romanews.eu, Blogdicultura, FilmUp) ed internazionali (melty.it) ho deciso di dedicarmi al nuovo progetto di Talky per un network indirizzato al pubblico under 30.

View all posts

Add comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RSS I Film in uscita